Movimenti / Rete

Vetrina candidature movimento 5 stelle

Se aprite google e digitate “Vetrina candidature movimento 5 stelle” vi arriva ad oggi una lista di siti fatta così.

Se scegliete Grillini, primarie su Internet tutti i candidati in vetrina Tour lombardo per Beppe troverete un Mattia Calise che vi spiega attraverso le domande del giornalista come si sceglie un candidato del Movimento 5 Stelle. Per capire bene che cosa Mattia Calise dice cliccate sul primo link Vetrina Candidature . Vi troverete davanti ad una lista come questa

Si l’ultima in fondo alla lista sono io Pacher Amanda. Prima di cliccare su quel link leggete le regole che ci sono scritte sopra per arrivare ad essere inserita in quella lista. Io le ho seguite alla lettera e sono finita li in fondo. Se avete cliccato vi sarà comparso qualcosa di simile

Se cliccate su Facebook, Youtube e tutti gli altri link troverete mie tracce e se scavate, nel senso che cliccate qualche altro link, dopo un pò troverete anche questo blog.

Certo manca ancora il bottone per votarmi e scegliermi tra tutti quelli. Ma non preoccupatevi sarà un’altra sequenza come questa. Allora il punto qual’è?

E’ che tutto questo lo possiamo fare da noi.

Io mi sono candidata seguendo le istruzioni, ma tu che leggi, potresti scegliermi seguendo delle altre istruzioni, e come è successo a me  credo che anche tu sarai interamente libero di partecipare o meno.

E attenzione non stiamo partecipando ad un gioco ma alla scelta di una candidata alle elezioni di una, se non la, regione più ricca d’Europa, una regione che ha 10 milioni di abitanti.

E’ una cosa che gli altri fanno fatica a capire. La gestione della cosa pubblica fatta dalle Minetti, dai Trota, dai Formigoni, dai Fiorito, dai Penati ecc. ci ha reso totalmente insoddisfatti e insieme, anziché piangerci addosso,  abbiamo costruito una macchina che, nel rispetto totale delle regole, sta permettendo a noi del 99% ,di controbattere questo potere dell’1%.

E’ un caso simmetrico a quello che abbiamo descritto ieri con ROLLING JUBILEE . Anche lì un problema grave come quello del debito. Una struttura sociale, apparentemente di tutti, lì il mercato secondario dei debiti in defualt., qui le nostre istituzioni politiche, lì gli strozzini e qui i ladri a presidiarlo. Lì StrikeDebt qui Beppe Grillo mettono in piedi una macchina che sia in grado di risolvere il problema, una macchina che funziona solo con le energie di tutti e che serve a risolvere solo un problema di tutti.

Attenzione la frase precedente è chiave perché è quella che giustifica la macchina. Se cambiate quelle regole vi troverete in altri spazi ma ne parleremo sicuramente.

Mi premeva di raccontare tutto questo perché quando leggo, come stamane, lo Zagrebelsky su Repubblica che parla dei “I valori della Costituzione per battere i nichilisti e il vuoto della politica” sono contenta, perché trovo evidenziato che  il problema, quello della scarsità della nostra classe dirigente non può essere più sopportato, ma al capitolo soluzioni trovo solo delle indicazioni per scegliere un’altra classe dirigente che sarà migliore perché dice di seguire delle cose diverse, qui i valori costituzionali. Ma non trovo niente di pratico perché questo avvenga.

E quello che non vogliono capire, e liquidano in vari modi che il problema è, che non è più accettabile dire che uno é meglio dell’altro in campagna elettorale, perché con tutto il rispetto che ho di Zagrebelsky, chi mi dice che non farà come il Bossi che ha fondato il suo consenso sul disprezzo per gli immigrati per poi comprare  diplomi in Albania  e investire in titoli della Tanzania?

Sono convinta che lo strozzino, che si sta presentando nelle case di quel 15% di americani, indebitati per assolvere ai loro diritti primari, si presenterà come la persona migliore del mondo. In camicia e cravatta, stimolando il rispetto dei doveri di ogni buon cittadino e così via. Anche se cambiassimo il manuale delle istruzioni dell’esattore, questo non diventerebbe più buono, ma è solo inventando un meccanismo diverso che costringerà lo strozzino a cambiare lavoro.

E questo non vuol dire che abbiamo risolto tutto. Semplicemente abbiamo posto la luce sul problema, che non è quello della scelta di chi è meglio tra i Fantastici 5, ma di scegliere chi è meglio tra tutti i candidati perché alla fine i leaders, che devono rappresentare che tutto va bene, devono rimanere accettabili alla luce dei più, ma la pletora degli eletti nei consigli dei circa 8.092 comuni, delle 110 provincie e delle 20 regioni più tutti quelli nominati da questi, nelle migliaia di aziende controllate da soggetti pubblici, quanti sono? E questi li scegliamo noi? Sono tutti costituzionalisti convinti?

Partiamo da qua. Anzi se state leggendo siamo proprio qua. E adesso chi mi da una mano ad usare la Costituzione come guida per fare quello che in Regione Lombardia va fatto?  Zagrebelsky una volta eletta ti posso chiamare come consulente in forma gratuita?

In questa fase sarebbe bello discutere di queste cose. Se un meccanismo di scelta della rappresentanza è meglio dell’altro. Quali problemi pone l’uno e quale l’altro e dopo quando i consigli saranno costituiti, se entreranno persone che hanno iniziato a formarsi a questa abitudine sono convinta che creeranno altri StrikeDebt.

Advertisements

One thought on “Vetrina candidature movimento 5 stelle

  1. Esatto!!! Non sai quanto sono d’accordo, anche circa l’articolo di oggi del prof. Zagrebelsky , che ho trovato insolitamente “moscio” e che fa una “mossa del cavallo” indietro anziché avanti!
    Noi vogliamo una nuova Assemblea Costituente come l’Islanda, perché la costituzione attuale ci ha portato fin qui, e chi vuol capire capisce… la nostra cosiddetta “classe dirigente” serve solo per far digerire bocconi amari ai soliti “senza potere” mettendo invece bene in salvo gli averi e i salvacondotti per i soliti noti, che sono sodali tra loro per amore o per forza grazie a innumerevoli legami di ricatto e servilismo incrociati

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s