Cibo / Paesaggio

Due calcoli sulla raccolta dell’umido a Milano

Il 26 di Novembre come tutti i cittadini della zona 6 abbiamo iniziato a raccogliere l’umido.
L’Amsa oltre al cestello marrone ci ha dato un pò di sacchetti e stamane colta dal dubbio di rimanere senza ho voluto fare una passeggiata nei tre supermercati a me vicini per verificare se li avevano in assortimento e quanto costavano.
Amsa Raccolta Rifiuto Umido

Questo è il sacchetto dell’Amsa.

Esselunga Sacchi Raccolta Rifiuto Umido

Questa è la proposta di Esselunga.

Pam Sacchetto Raccolto Rifiuto Umido Pam Prezzo Sacchetto Bio 43X45

Questa è la proposta del PAM

Carrefour Sacchi Pattumiera in Mater Bi

Ed infine quella di Carrefour

Marca Dimensioni Sacchetti Prezzo Confezione Prezzo Unitario Annuo Persona
Esselunga 42×45 10 2,49 0,249 14,94
Pam 43×45 15 2,34 0,156 9,36
Carrefour 42×50 20 3,30 0,165 9,9

Ho voluto calcolare quanto mi sarebbe costato all’anno. Siccome abbiamo consumato un sacchetto ogni 2 giorni ho diviso l’anno in 2. In questo momento siamo in 3 in famiglia e quindi a spanne ho stabilito che una persona consuma circa 60 sacchetti che ho moltiplicato per il valore unitario del sacchetto ottenendo il costo pro capite annuo per ogni componente della famiglia. Per tutto quello che valgono le statistiche mi sono divertita a guardare quanti cittadini ci sono a Milano. Ho preso il totale senza tenere conto delle fasce d’età e ho scoperto che al 31/12/2011 eravamo 1.341.830.

Ecco il risultato della semplice moltiplicazione del costo annuo pro capite per gli abitanti di Milano

Esselunga Pam Carrefour
20.046.940 12.559.529 13.284.117

Vi prego non mettetevi a ridere per i miei calcoli naif: se vogliamo tenere una soglia di errore enorme, dividendo tutto per quattro, le cifre rimangono ancora così grandi che un risparmio solo del 10% potrebbe anche essere di mezzo milione di euro. D’altro canto con la prima ricerca online il prezzo unitario che ho trovato è di 0,07 per dei quantitativi irrisori. Sto pensando ad un gas per sacchetti sulle orme di quello per la carta igienica e il sapone liquido che ho fatto a scuola. Vediamo se qualche domanda specifica ai fornitori non ci permette di ottenere un prezzo ancora più conveniente e poi ne riparliamo. Se ci sono riusciti gli americani con problemi ben più difficili come il Rolling Jubilee non ce la possiamo fare noi con dei semplici sacchetti per la raccolta dell’umido?
So che alcuni comuni li forniscono gratuitamente e mi pento di non avere fatto la domanda specifica a Sonia Cantoni dell’Amsa visto che questo lavoro potrebbe essere parte del servizio che fanno alla cittadinanza.

Un ultima cosa. Può essere che io abiti  in una zona dove i supermercati raddoppiano o triplicano i prezzi che si possono trovare online, magari cambieranno strategia nel tempo, ma intanto cosa possiamo fare noi per aiutarli a cambiare idea?

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s