Cibo / Paesaggio

I mercati galleggianti

Il mercato galleggiante di Damnoen Saduakda

Uno dei mercati più famosi di Bangkok è il mercato galleggiante di Damnoen Saduakda. Basta il nome per capire che non si tratta di un semplice mercato. Si viaggia, si compra, si tratta e si fanno acquisti, sulle imbarcazioni. È parecchio distante dalla città (circa 100 km di strada) ed eccessivamente preso di mira dai turisti, ma merita comunque di essere visto. Si tratta infatti di un posto affascinante, che permette di conoscere uno stile antico e un modo tradizionale di vendere e comprare. I “klong”, i canali del mercato, sono riempiti dalle barche piatte cariche di prodotti freschi. Alcune rimangono parcheggiate altre, in genere condotte dalle donne, sono sempre pronte a fermarsi per contrattare con i turisti che mostrano interesse. Tra le merci esposte: frutta, verdura, spezie e bananine fritte! Lungo gli argini non mancano negozietti che propongono souvenir, ma molto più interessanti sono gli spazi creati per poter osservare il movimento del mercato dall’esterno e scattare affascinanti fotografie.

Per raggiungere il mercato galleggiante di Damnoen Saduakda si può prendere un autobus dalla stazione Sud per la provincia di Ratchaburi e una volta arrivati al capolinea camminare sul passaggio pedonale oppure utilizzare una long tail boat (barca a coda lunga) dal porto. Durante il tragitto è bello ammirare le case tradizionali, i frutteti e l’attività della gente del posto. Il mercato è aperto dalle 7 alle 11 circa.

Floating Market

Mercato galleggiante di Taling Chan

Sul canale Chak Phra, a Thonburi, si incontra un altro mercato galleggiante, quello di Taling Chan, situato davanti al Comune. È molto folkloristico ma disertato dai locali per i prezzi troppo alti. Tuttavia, non essendo troppo distante dalla città di Bangkok, è l’ideale per una gita fuori porta soprattutto per chi vuole scoprire un autentico spaccato di vita tailandese. I prodotti acquistati possono essere consumati sul posto, mangiando al tavolo di uno dei tanti ristoranti galleggianti. Ogni locale propone il suo menù e lo spazio a bordo è sfruttato ingegnosamente disponendo padelle e altri materiali da cucina in maniera intelligente, mentre potenti bombole a gas alimentano i fuochi utilizzati per preparare squisiti piatti tradizionali: noodles, pollo, maiale e naturalmente frutta e verdura a volontà. Freschissimo il pesce e i frutti di mare, così come gamberi e granchi. Un vero festival di colori e di odori! Volendo, sono anche disponibili escursioni in barca attraverso i canali.

Il mercato galleggiante Taling Chan è aperto solo nei fine settimana, Sabato e Domenica, dopo le 9. Per raggiungerlo si prende l’autobus pubblico 79 dalla stazione di Siam.

Mercato galleggiante di Bang Khu Wiang

Bang Khu Wiang è probabilmente la scelta migliore per chi vuole vivere l’esperienza di un mercato galleggiante tipico, lontano dalla ressa turistica. Di prima mattina, i monaci buddisti arrivano sulla barca con il tradizionale contenitore rotondo per il “tak baat” giornaliero durante il quale ricevono il cibo e le offerte. Tra queste, prodotti freschi provenienti direttamente dall’orto o dalla fattoria. Il mercato è aperto tutti i giorni dalle 4 alle 7 del mattino, ma è forse il più suggestivo di tutti i mercati galleggianti, e vale la levataccia. Per raggiungerlo noleggia una barca dal porto Tah Chang (a Bangkok) e fatti portare al mercato Noi Klong Om – Bang Kru Wiang. Un’alternativa più economica è il traghetto per Bang Kruai, che impiega 45 minuti dal porto di Wat Chalo, con partenze ogni 15 minuti. Da Bang Kruai si impiegano altri 10 minuti di viaggio in barca per arrivare al mercato. Se non ami le barche ci sono sempre taxi e tuk tuk a disposizione.

Mercato galleggiante pomeridiano di Amphawa

Il mercato pomeridiano di Amphawa si tiene solo il week-end, dal Venerdì alla Domenica. Si trova nella provincia di Samut Songkram, ed è ancora frequentato in gran parte da thai, turisti locali e residenti. Oltre alle barche che offrono bevande, prodotti freschi e piatti cucinati a base di pesce e frutti di mare, numerosi sono anche i negozi allineati lungo le rive del canale. Il mercato prende vita il primissimo pomeriggio, tra le 13 e le 14, ma è a partire dalle 16 che inizia davvero ad animarsi. Non aspettarti la quantità di barche di Damnoen Saduak, ma rispetto a quest’ultimo, Amphawa è sicuramente più autentico e con una bella atmosfera. Molti sono i ristorantini dove mangiare pad thai, chicken and rice, ma anche calamaretti, gamberi e frutta. Puoi ordinare ogni pietanza direttamente alle donne sulle barche che cucinano i vari piatti al momento. Il mercato di Amphawa è anche un buon posto dove fare acquisti. I prezzi sono più bassi che a Damnoen Saduak e gli oggetti in vendita meno turistici. In più è uno dei pochi mercati della Thailandia ad avere un sito web, eccolo: Amphawa Floating Market.
Amphawa dista circa 10 minuti di minibus (songtaew) dal centro di Samut Songkhram e mezz’ora da Damnoen Saduak.

Magari cara Alice riesci a vederne qualcuno e leggi questo articolo se vuoi sapere dove sono gli altri I Mercati a Bangkok

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s